Non era mai successo in tanti anni di attività, che la nostra scuola calcio si fermasse per un così lungo periodo. La pandemia ha fermato tutto e tutti, ha reso il nostro mondo strano, diverso.

Niente sport, niente abbracci, nessun incontro di gruppo di amici e parenti. In particolar modo, un lungo ed inesorabile silenzio aleggia sui nostri campi ormai da mesi. Un periodo che siamo sicuri, passerà presto ma che ricorderemo per molto, molto tempo.

In questi mesi noi, ma credo anche tutti voi, abbiamo capito anzi rivalutato l’importanza dello sport, del suo benessere sia fisico che mentale, di quando sia importante per tutti noi vivere e condividere, una passione come questa.

Questo 2021 per noi sarà comunque un anno speciale che sicuramente festeggeremo insieme, appena tutto tornerà alla ‘normalità’. La prossima stagione segnerà il nostro 15° anno di attività come scuola calcio Emanuele Belardi.

Un progetto iniziato per caso, con l’obiettivo di non perdere un simbolo ebolitano caro a tutti i ragazzi e gli adulti che hanno giocato, corso, vinto e perso sui bellissimi campi della NAGC di S. Antonio, campi che hanno formato anche il nostro Emanuele. Un percorso iniziato con tante persone a noi care; alcuni ci hanno lasciato, come il nostro caro segretario Tonino Cerullo, a cui abbiamo orgogliosamente dedicato il nostro Torneo Gioco e Amicizia. Lui, che con il suo sguardo attento, sempre vigile su tutto e tutti e la sua professionalità, ci ha aiutato a porre basi solide per la scuola calcio, basi fatte di sano divertimento e vera formazione rivolta a tutti i nostri piccoli atleti.

Nel nostro percorso abbiamo formato e siamo lieti di dirlo, delle piccole stelle, dei talenti che sono riusciti a giocare su campi ben più noti dei nostri come quelle delle società sportive della Salernitana, Avellino, Benevento, Reggina, Vibonese, Pescara, Udinese, Casertana, Torino, Frosinone, Albinoleffe, Picerno, 2 convocazioni nella Nazionale Italiana Under 15 (Palmentieri e Giorgio).

Basta ricordare:

  • Moriello Giuseppe
  • Turco Gabriel
  • D’Alessandro Giuseppe
  • La Ragione Domenico
  • Palmentieri Carlo
  • Monaco Cristian
  • Lardo Giancarlo
  • Galdi Giuseppe
  • Maiorano Vito
  • Longobardi Tony
  • Giorgio Kevin
  • Altieri Pietro
  • Morello Paolo
  • Selvaggio Tommaso
  • Monda Luigi
  • Fasano Marco

Tutti ragazzi talentuosi che grazie alla nostra professionalità, alla loro partecipazione nei vari stage, organizzati sia dalla nostra scuola calcio sia da altre società, hanno avuto la fortuna di essere stati selezionati. In futuro ci saranno altri nostri atleti che avranno l’occasione di emergere, perché noi offriamo sempre a tutti i nostri iscritti l’opportunità di essere visionati da società importanti.

Il nostro obiettivo primario è sempre stato e lo sarà anche nel futuro, quello di rendere competitiva a livello provinciale e regionale la scuola calcio e dare un’opportunità ai nostri atleti. Certo non tutti riusciranno ad emergere ma l’importante è provarci sempre con impegno.

La scuola calcio Emanuele Belardi ha fatto della correttezza un punto di forza: non abbiamo mai illuso nessuno. Per questo precisiamo sempre a chiunque che nella vita di ognuno, compresi i ragazzi, oltre al talento ci vuole anche una buona dose di fortuna.

In questi anni siamo riusciti a realizzare, con grande orgoglio, un progetto voluto fortemente da Emanuele Belardi, la Scuola dei Portieri con lo scopo di offrire una formazione di eccellenza in questo ruolo ai nostri iscritti grazie proprio all’esperienza di Emanuele e dei nostri Preparatori.

Progetto ambizioso, ma la nostra scuola calcio non teme le sfide perché tutti ci impegniamo sempre a raggiungere le mete prestabilite, grazie alla nostra esperienza, alla nostra professionalità, alla nostra serietà e soprattutto alla preparazione professionale di tutto il nostro staff tecnico.

Durante questi anni di attività abbiamo avuto anche la bellissima opportunità di avere ospiti illustri, professionisti del settore a cui con gioia abbiamo aperto la nostra scuola e i nostri campi, realizzando i loro e i nostri progetti.

Il primo nome che ci viene in mente è quello di Fabio Quagliarella che è stato presente all’inaugurazione della nostra scuola calcio nel 2006. Poi è stata la volta di Alessandro Rosina del quale abbiamo ospitato anche la sua scuola calcio, trascorrendo un bellissimo pomeriggio tra sport e divertimento.

Non possiamo non ricordare la bellissima esperienza che abbiamo avuto per un’intera stagione con l’AIC (Associazione Italiana Calciatori) con Simone Perrotta, Francesco Mortelliti e tutto lo staff tecnico. Incontri speciali che ricorderemo sempre con grande gioia, a cui aggiungiamo anche quelli avvenuti durante gli stage organizzati da noi con grandi società sportive per far visionare i ragazzi, stage aperti non solo ai nostri iscritti ma anche ai ragazzi di altre scuole calcio.

Ai nostri stage hanno presenziato Gerardo Gallo, osservatore per il meridione della Juventus; Gianluca Grava osservatore per il Napoli; Giovanni Invernizzi responsabile del settore giovanile della Sampdoria; e prima del lockdown la visita ai nostri campi dell’amico Bruno Cirillo, procuratore sportivo.

A proposito di maglie, ne abbiamo indossato varie in questi anni, abbiamo iniziato la nostra attività sportiva con l’affiliazione all’Udinese calcio, per poi vestire i nostri colori giallo/azzurro; oggi siamo arrivati all’affiliazione con la Juventus e ad aver raggiunto anche un altro prestigioso traguardo: diventare una Scuola calcio èlite.

Un bellissimo percorso il nostro, che non terminerà sicuramente oggi, anzi crediamo che ci aspetti ancora tanto lavoro insieme a tutti coloro che condividono la nostra passione. Noi, come scuola calcio continueremo a operare sia sul territorio di Eboli che sul territorio di Campagna e siamo sicuri che saremo sempre in prima linea per professionalità e ambizione. Ci siamo sempre avvalsi di grandi professionisti e continueremo a farlo, perché il nostro obiettivo è dare sempre il massimo per tutti i nostri ragazzi. 

Tutti loro vanno seguiti, formati, educati allo sport, al duro allenamento, alla competizione, nell’essere corretti in campo con gli amici/compagni di squadra ma anche e soprattutto con gli avversari; loro sono il nostro futuro, che siano campioni o meno, saranno gli uomini del domani.

Quindi non ci resta che aspettare la fine di questa pandemia e di ritornare al più presto alle nostre attività sportive quotidiane sui nostri campi, perché il calcio è la nostra vita e voi siete la nostra linfa vitale.